Un agrume da record a Terme Vigliatore

Si tratta di una particolare varietà di pompelmo ed è stato rinvenuto da Carmelo Scilipoti nel Vivaio La Palmara. Continua a leggere…

Un frutto d’agrume dalle dimensioni generose, sicuramente da record, è stato rinvenuto questa mattina dal noto vivaista Carmelo Scilipoti all’interno della propria azienda Vivaio La Palmara di Terme Vigliatore.

Il frutto è stato prodotto da una pianta in pieno campo e attualmente si trova ancora appeso alla pianta poiché non completamente maturo, proprio per questo non si è riuscito a cogliere il peso esatto che comunque oscilla intorno ai due chili e ottocento grammi.
Al di la del peso quello che a primo acchito stupisce è l’enorme dimensione dell’esperidio, la cui circonferenza massima attualmente è di 69cm.
Si tratta di una particolare varietà di pompelmo ed esattamente un incrocio ossia “Pompelmo x Arancio Meraviglia”. Il suo colore esterno a maturazione avvenuta sarà giallo intenso ossia quella tipica del pompelmo mentre il sapore sarà un misto tra l’agre del pompelmo e il dolce dell’arancio.

Ma non finisce qui perché a pochi passi dal frutto in oggetto, un’altra pianta sembra regalare un altro frutto da record, si tratta di un cedro della varietà maxima, ancora del tutto verde ma che già misura in lunghezza ben 28cm.

Non è la prima volta che Terme Vigliatore finisce alla ribalta mediatica grazie a frutti d’agrumi giganti tali da attirare anche noti presentatori green ed emittenti televisive nazionali. Nel 2005 fu Michele Isgrò ad attrarre per la prima volta le telecamere di Canale 5 grazie al mandarino gigante “King of Siam” da 1kilo e100 grammi presentato su Striscia La Notizia da Sasà Salvaggio.
Poi altri frutti ed altre televisioni, l’ultima tre anni fa con Luca Sardella e la trasmissione de LA7 “il pollice verde sono io” dove furono messi a confronto il mandarino big di Michele Isgrò ed un grossissimo frutto di “Pomelo” di oltre 3kg proposto da Carmelo Scilipoti.

Colori e forme curiose, il Cedro del Deserto, il “mano di Buddha”, il “Caviale degli Agrumi”, il “Limone Rosso” o l’Arancio Bizzarria Tricolor. Dall’agrume più grande al mandarino più piccolo esistente in natura ossia il “Fortunella Hyndsii” e tanti altri ancora. Carmelo Scilipoti oltre ad essere un apprezzato e conosciuto vivaista è anche un collezionista di agrumi con varietà che ha ricercato in tutto il mondo durante la sua lunga attività. La sua azienda conta ben oltre 250 varietà e cultivar frutti dalle forme strane ed introvabili e senza dubbio si può affermare che si tratta della collezione varietale di agrumi più completa e importante d’Europa.

Si ringrazia per la realizzazione di questo articolo Michele Isgrò.

Segui BellaSicilia (gruppo Comunicare24 by OndaTv) anche sui social

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento