Nel borgo di Gangi l’affascinante rievocazione storico-medievale “Vivere in Assisi”

Un salto nell’Età di Mezzo per rivivere frammenti di vita, odori e sapori, colori e suoni del XIII secolo.

Torna a Gangi la manifestazione che ogni due anni richiama in uno dei borghi più belli d’Italia, situato nelle Madonie, visitatori che vogliono assistere alle storie di Francesco d’Assisi.


Le vie di Gangi faranno, per quattro intensi giorni, sino a domenica 29, da suggestiva cornice ad alcuni momenti della vita del grande Santo assisiate
Parecchie le scene superbamente indicative, dai risvolti inattesi e sorprendenti, una fra tutte, l’incontro in Oriente tra San Francesco e il sultano al-Malik al-Kāmil, i due, nella netta percezione di essere entrambi uomini perfusi di benevolenza, scambiarono accorate parole di pace.
Nei giorni 28 e 29 settembre, la rappresentazione sarà introdotta da un imponente corteo storico, considerato come uno dei più belli di Sicilia che sfilerà lungo le vie del centro storico. I numerosi figuranti indosseranno preziosi abiti medievali interamente creati, a seguito di una rigorosa ricostruzione storica e filologica di tessuti, tinture, decorazioni, taglio e lavorazione, dalle sapienti mani delle costumiste artigiane.

Sabato 28 settembre, inoltre, in seno alle celebrazioni della golden edition, le Poste italiane procederanno a un annullo filatelico.
La rievocazione storica, in tutte le sue edizioni, ha voluto trasferire, con un
format unico e innovativo, l’esperienza francescana dai luoghi canonici per
portarla ovunque, un vero viaggio a metà tra “Cielo e Terra” alla ricerca
dell’Alto e dell’Altro.
La manifestazione avrà i seguenti orari: giovedì 26 e venerdì 27 settembre con inizio alle ore 20,00; sabato 28 settembre e domenica 29 alle ore 17,00 è
previsto il Corteo storico e alle ore 19,00 la rievocazione. Ingresso della
manifestazione da Piazza San Paolo.
Per assistere alla manifestazione è necessario acquistare un biglietto che andrà esibito all’ingresso della città nella giornata e per l’orario in esso
indicato.

Per vivere pienamente l’atmosfera del tempo, sarà possibile pranzare e cenare (previa prenotazione) all’interno delle caratteristiche taverne medievali allestite, con dovizia di particolari, lungo le vie del centro storico. Un ricco menù, studiato con cura, consentirà di assaporare una vasta scelta di piatti dell’epoca, semplici e saporiti, preparati rispettando le ricette originali, serviti in cocci di terracotta e accompagnati da tipiche bevande e da ottimi vini rossi delle nostre terre.

La manifestazione “Vivere in Assisi è stata insignita negli anni da numerosissimi premi e riconoscimenti nazionali e internazionali: Premio Italive, Premio Speciale Italia Medievale, “per la sua attività di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale e artistico del proprio territorio”, Premio Internazionale di Storia e Tradizioni Locali “Historiae Populi”, come migliore rievocazione storico-religiosa per “l’immagine completa, armonica e vivente della Storia italiana delle Origini francescane”, Premio speciale assegnato dalla Commissione al Concorso Internazionale Artistico Letterario “Ars Millennium” come migliore teatro sacro nel borgo, con quadri rievocativi e recitativi nello stile della rievocazione storico-religiosa, essa rappresenta un vero e proprio viaggio, intriso di spiritualità, tra Cielo e Terra, alla ricerca dell’altro e dell’Alto che si snoda tra le vie silenti di uno dei Borghi più belli d’Italia, Gangi.

La cittadina proprio grazie a “Vivere in Assisi” è stata insignita, al Premio
Internazionale di Storia e Tradizioni Locali “Historiae Populi”, del Diploma
d’onore quale «Sicula Città Internazionale della Storia Francescana» «per
l’eccezionale coralità di Popolo attorno all’evento rievocativo francescano».

Segui BellaSicilia (gruppo Comunicare24.it by OndaTv) anche sui social

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

error: