Bandiera Blu per sei comuni siciliani, riconferma per Castel di Tusa

Riconferma della Bandiera Blu per Castel di Tusa. Continua a leggere…

Castel di Tusa ha riottenuto ancora una volta,  e per il quarto anno consecutivo,  il riconoscimento della Bandiera Blu assegnato dalla Fee alle località turistiche balneari e agli approdi turistici d’eccellenza.  La frazione marinara di Tusa ancora una volta, e per tre anni consecutivi, ha riconfermato la qualità della spiagge “Lampare” e “Marina”.

La località turistica balneare del messinese è stata nuovamente premiata con due prestigiose bandiere blu, assegnate da una Giuria nazionale che si avvale del contributo di numerosi esperti e rappresentanti delle istituzioni, secondo parametri internazionali che spaziano dalla qualità delle acque di balneazione, alla gestione ambientale; dalla presenza di servizi e sicurezza sulle spiagge all’educazione e informazione ambientale. Una riconferma dell’ambito riconoscimento che evidenzia l’impegno del comune di Tusa nel rispettare i criteri di qualità simbolo del prestigioso vessillo.

A ritirare il riconoscimento, durante la cerimonia ufficiale a Roma, nella sede del Cnr, è stato il sindaco di Tusa Angelo Tudisca insieme al consigliere comunale Paquale Serruto, che ha preparato tutta la documentazione a corredo della domanda.

“Vedere confermato per il quarto anno consecutivo – dichiara il Sindaco Angelo Tudisca – il riconoscimento della Bandiera Blu, che ci fa rimanere tra le migliori località rivierasche italiane, quest’anno mi rende particolarmente felice atteso che trattasi dell’ultimo da Sindaco. Il mio auspicio è che l’amministrazione che succederà alla mia continuerà ad adottare politiche ambientali che consentiranno alla nostra spiaggia di mantenere – anche nei prossimi anni – questo prezioso sigillo che ha rappresentato per noi Tusani un importantissimo obiettivo per il quale abbiamo lavorato tutto l’anno al fine di offrire innanzitutto agli amanti del nostro mare acque sicure in cui poter bagnarsi, ma anche una serie di servizi utili ed idonei per il rispetto della tutela ambientale e la promozione del turismo”.

Le bandiere blu sono state confermate per Santa Teresa di Riva al lungomare, per Tusa nella spiaggia Lampare e spiaggia Marina, per Lipari ad Acquacalda, Canneto, per Vulcano nelle Acque Termali ed a Gelso, per Stromboli a Ficogrande; per Ispica a Santa Maria del Focallo, Ciriga I tratto, Ciriga II tratto, Ciriga III tratto, per Ragusa a Marina di Ragusa, per Menfi a Porto Palo Cipollazzo, e Lido Fiori Bertolin. Perde il prestigioso riconoscimento il comune di Pozzallo (Ragusa). L’auspicio è che il numero delle bandiere possa aumentare visto che la Sicilia è la regione con il maggior numero di km di coste balneabili in Italia.

Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Segui BellaSicilia.it anche su Facebook mettendo “mi piace” alla pagina: CLICCA QUI

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento