Notti d’amuri. Cunti e canti d’amuri e d’amanti”

Conferenza stampa di presentazione dello spettacolo che coinvolge la musica popolare di impronta siciliana e salentina


Musica, grandi passioni e amori sconfinati. Sono gli ingredienti dello spettacolo “Notti d’amuri”. Cunti e canti d’amuri e d’amanti”, nato da un’idea di Ketty Ragno e Santino Merrino e portato in scena il 13 dicembre alle 21.30 al Palacultura di Messina da Mario Incudine (nella doppi aveste di cantautore e regista), Maria Mazzotta, Manfredi Tumminello e dalla Compagnia dei Cantustrittu, con Antonio Vasta nel ruolo di maestro concertatore.

I dettagli dell’evento saranno illustrati in una conferenza stampa che si terrà giovedì 7 dicembre alle 11.30 nella Sala Ovale del Comune di Messina, alla presenza dei protagonisti dello spettacolo. Presenti, tra gli altri, Mario Incudine e Antonio Vasta.

Lo spettacolo, nato grazie all’amicizia personale e artistica tra i Cantustrittu di Messina e l’artista ennese Mario Incudine, coinvolge la musica popolare di impronta siciliana e salentina: quest’ultima tradizione è rappresentata da Maria Mazzotta, cantante apprezzata in tutta Europa.
Filo conduttore di un grande concerto dal sapore etnico e cantautorale, è una storia d’amore che coinvolge due grandi personalità del mondo del teatro e le cui identità verranno svelate solo alla fine della rappresentazione.

L’ideatrice dell’evento e autrice del testo, Ketty Ragno, spiega che “il nostro sarà un inno all’Amore con la a maiuscola che ha fatto grandi gli artisti, li ha resi fragili ed eterni con le loro opere. Tutto inizia da una magica notti d’amuri”.

Segui BellaSicilia anche su Facebook: CLICCA QUI

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

error: