Franco Perdichizzi e Onda TV con la Moldavia, finalisti del Premio Nazionale di Giornalismo

Il premio è stato assegnato per il reportage televisivo di Onda Tv sull’insegnamento della lingua italiana in Moldavia.

Franco Perdichizzi, giornalista dell’emittente televisiva regionale siciliana OndaTv, è uno dei cinque finalisti vincitori del Primo Premio Giornalistico Nazionale  “La rosa d’oro”. Il premio, alla sua prima edizione, è stato bandito dall’Associazione internazionale “Regina Elena onlus” e la classifica della “top five” sarà resa nota durante la premiazione che si terrà a Roma il 29 settembre prossimo presso la Sala Basilica dei SS. XII Apostoli.

Franco Perdichizzi (primo a sinistra nella foto di copertina) ha partecipato per la sezione “L’Italia e gli italiani all’estero” con il reportage televisivo di Onda Tv sull’insegnamento della lingua italiana in Moldavia. In particolare Perdichizzi ha visitato la scuola Dante Alighieri e l’Università statale di Chisinau, la capitale moldava, analizzando il perché della preferenza degli studenti moldavi per la lingua italiana che, dopo l’inglese, è la più studiata in quella nazione, cuscinetto tra l’est e l’Ovet dell’Europa. Il reportage oltre ad interviste a studenti e docenti, era compendiato da bellissime immagini della capitale moldava. Il servizio oltre ad essere trasmesso da Onda Tv, l’emittente regionale siciliana con cui il giornalista collabora e visibile in Sicilia sul canale 85 e nel mondo con la diretta streaming su www.ondatv.it, ha aperto un ampio dibattitto nelle scuole moldave. Le altre due sezioni del Premio, con cinque finalisti per categoria sono “Giornalismo e New Media” e “Comunicazione istituzionale”. La finalità del Premio, organizzato dalla “Regina Elena onlus”, con sede a Modena, è quella di incentivare la corretta informazione giornalistica e l’impegno professionale dei giornalisti.

La partecipazione era riservata a giornalisti pubblicisti e professionisti iscritti all’Ordine dei Giornalisti e Addetti Stampa della Pubblica Amministrazione e di Aziende e/o Associazioni. Il riconoscimento avrà ricorrenza annuale e gli autori di articoli e servizi video in lingua italiana dovevano essere pubblicati od irradiati su giornali, tv o testate on-line regolarmente registrate.

Segui BellaSicilia anche su Facebook, YouTube e Istagram

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento