La riserva naturale dei laghetti di Marinello, tra gli ultimi esempi di ambiente salmastro costiero presenti nella Sicilia nord orientale

Sulla costa tirrenica messinese, è possibile ammirare una bellissima riserva naturalistica caratterizzata da un’area lagunare unica. Continua a leggere per vedere i video…

Oggi vi portiamo alla scoperta di una belisiima riserva situata tra i comuni di Patti e Oliveri, nel Messinese. Si tratta dei Laghetti di Marinello, un’area lagunare unica del suo genere. In cima alla laguna si erge il Santuario della Madonna Nera. L’area dei laghetti di Marinello è sottoposta a continue variazioni morfologiche.

La linea di costa ed i laghetti vengono modificati secondo le stagioni dalle correnti costiere e dalle mareggiate di Nord-Ovest che trasportano quantità variabili di materiali sabbiosi e ghiaiosi che, depositandosi, formano gli arenili che la vegetazione pioniera stabilizza nel tempo.

Si ritiene che la formazione di questa particolare area lagunare risalga a un periodo tra il 1865 e il 1895 a seguito dei particolari processi tettonici e delle singolari condizioni meteo-marine presenti in questo tratto di costa.

L’area protetta è stata istituita nel 1998 e ha un’estensione complessiva di 401,25 Ha (248,13 Ha Area di Riserca e 153,12 Ha Area di pre-riserva). Vedi il video…

I laghetti sono situati lungo una delle principali rotte migratorie d’Europa. Le pareti rocciose che sovrastano la riserva naturale rappresentano un habitat elitario per la nidificazione di molte specie di uccelli migratorie stanziali tra cui il Gheppio, il Corvo impenale, il raro Falco pellegrino, la Taccola e piccoli uccelli tipici della macchia mediterranea.

I laghetti di Marinello rivestono notevole importanza per la bellezza paesaggistica e per il gran numero di specie animali e vegetali presenti.

Particolarmente interessante è la fauna lagunare, per la presenza di nuove specie delle acque salmastre come il copepoda o “piccolo crostaceo” (Phyllopodopsyllus pauli) e il pesce pettine (Xyrichthys novacula).

I laghetti di Marinello, insieme ai laghi di Ganzirri di Messina, costituiscono gli ultimi esempi di ambiente salmastro costiero presenti nella Sicilia nord orientale.

Condividi per far conoscere le bellezze della Sicilia nel mondo. Segui BellaSicilia.it anche sulla nostra pagina Facebook: CLICCA QUI

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento