Per la quinta volta consecutiva Tusa conquista la Bandiera Blu

La bandiera blu è un riconoscimento conferito dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità…

Anche nel 2019 la Commissione Internazionale che analizza e valuta i dati sulle caratteristiche ambientali delle città concorrenti ha decretato che Tusa, comune del messinese, è perfettamente in linea con i restrittivi requisiti ambientali che devono essere soddisfatti per poter issare l’ormai noto vessillo blu.

La bandiera blu è un riconoscimento conferito dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, tenendo in considerazione ad esempio la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.

Situato a circa 90 km ad est di Palermo e 160 km ad ovest di Messina, Tusa è un piccolo comune di 4000 abitanti della costa settentrionale dell’isola che si affaccia sul mar Tirreno; Castel di Tusa è una delle due frazioni che appartengono al comune di Tusa.

La FEE (Foundation for Enviromental Education), l’organizzazione internazionale che assegna la Bandiera Blu, non si limita a verificare l’assoluta qualità dell’acqua di balneazione, ma analizza anche molti altri dati di prestazione ambientale della città: qualità ed efficacia della raccolta differenziata dei rifiuti che ha raggiunto picchi del 70%; la capacità di depurazione dei reflui fognari; la presenza di aree pedonali e piste ciclabili; equilibrio tra attività turistiche e rispetto della natura.
Inoltre, per ottenere la Bandiera Blu è necessario assicurare servizi (salvataggio, servizi igienici, pulizia della spiaggia), iniziative di educazione ambientale rivolta a turisti, residenti e soprattutto ai giovani, nonché rendere maggiormente fruibile la spiaggia anche da parte di persone diversamente abili. (foto in copertina di Massimo Raimondi)

Segui BellaSicilia, VieniInSicilia, VivoInSicilia e OndaTv anche sui social

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento