Inaugurata la casa Museo Privata “A PUTIA DI LIDDA” a Sinagra

La Pro Loco ha redatto una mappa in cui viene ritratta la “Sinagra di un tempo”…


La Pro Loco di Sinagra ha inaugurato la casa Museo Privata “A PUTIA DI LIDDA” in Via Umberto.
Fino agli anni ‘80, in Via Umberto si contava la presenza di una bottega alimentare gestita dalla Signora Lea Radici. Oggi, grazie all’impegno e alla dedizione della nuora Rosetta Agnello, dopo la restaurazione del locale, è possibile ammirare un piccolo angolo dei ricordi, dedicato alla famiglia Spanò. All’interno vi sono antichi strumenti, dagli attrezzi da cucina, ai giochi, agli strumenti musicali. Ma, i veri protagonisti, sono proprio gli oggetti e gli arredi dell’antica bottega.
Carlo Spanò e Clara Mancuso hanno affascinato il numeroso pubblico con la lettura delle epistole amorose inviate dagli ambienti militari alla promessa sposa nell’anno 1948.
“Lea del mio cuore, giunto a Napoli, prima di ogni cosa, prendo la penna per scriverti queste poche righe che il mio povero cuore mi detta…..”. “Tesoro mio subito e, con affetto, rispondo alla tua cara lettera Carlo del mio cuore….”
La Dott.ssa Vincenza Mola, Presidente della Pro loco di Sinagra ringrazia la Signora Rosetta Agnello e la famiglia Spanò per aver accolto con gioia la proposta di apertura della casa museo.
I visitatori/turisti giunti a Sinagra rimangono estasiati dalla bellezza, dagli odori e dai sapori. Spesso, le potenzialità del paese sono, però, sconosciute. Dunque, bisogna acquisire una nuova consapevolezza relativa alle bellezze presenti sul territorio e, di conseguenza, agire in favore della loro conservazione.
La Pro Loco ha redatto una mappa in cui viene ritratta la “Sinagra di un tempo” e, a breve, saranno aperte altre case museo private
Il Sindaco Ing. Antonino Musca ha elogiato l’iniziativa e spera che, presto, possa realizzarsi quanto detto sopra.
La Sig.ra Rosetta Agnello in Spanò ha ringraziato la Pro Loco e quanti sono intervenuti e ha anche ammesso di aver fatto ciò in favore della memoria storica della famiglia.
Padre Antonino Mancuso, Parroco di Sinagra, si è complimentato per quanto realizzato e auspica che si faccia rete con altri comuni.
Dopo la benedizione, i presenti hanno potuto gustare degli antichi piatti, spesso presenti sulla tavola di Carlo e Lea.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento