Il Museo del Costume e della Moda siciliana di Mirto in mostra itinerante

A Villa Palagonia di Bagheria (dal 3 al 26 novembre) e a Palazzo Mirto di Palermo (dal 28 novembre fino al periodo natalizio).


Il Museo del Costume e della Moda Siciliana, del Comune di Mirto, in mostra itinerante nelle prossime settimane, nelle splendide cornici di Villa Palagonia a Bagheria (dal 3 al 26 novembre p.v.) e a Palazzo Mirto a Palermo (dal 28 novembre e per tutto il periodo natalizio).
Titolo della Mostra “Vestiture del Regno di Sicilia” e quale sottotitolo “La collezione di abiti d’epoca di Mirto a Villa Palagonia e a Palazzo Mirto”
Una iniziativa realizzata in collaborazione con l’Associazione “In Sicilia” con l’obiettivo di promuovere, valorizzare e far conoscere il patrimonio culturale siciliano presenti nei siti museali della Sicilia e fra questi il Museo di Mirto.
“Vogliamo far conoscere il Museo ad un pubblico più vasto ed essere presenti a Villa Palagonia e a Palermo nella residenza dei Principi di Mirto, proclamata Città Europea della Cultura 2018 rappresenta una importante vetrina per il Museo”- Lo hanno dichiarato Maurizio Zingales Sindaco di Mirto e il direttore artistico del Museo Pippo Miraudo .
La prima mostra sarà inaugurata il giorno 03 Novembre 2018 a Villa Palagonia di Bagheria alle ore 19:00 resterà aperta fino al 26 Novembre. Dal 28 Novembre la collezione sarà ospitata nell’altrettanto prestigiosa sede di Palazzo Mirto in Via Merlo, 2 adiacente alla piazza Marina di Palermo, per tutto il periodo natalizio.
Saranno presentati i costumi più prestigiosi del “Museo del Costume e della Moda Siciliana” dal ‘700 a fine ‘800. La già prestigiosa collezione sarà impreziosita dall’inserimento di otto abiti di grande manifattura della collezione del Prof. Melchiorre Milco Dalacchi. Si potranno ammirare abiti adrienne o robe à la français tipici del ‘700 coi famosi panier dai tessuti pregiati quali broccati, sete ecc… Abiti da gran sera appartenuti a nobildonne siciliane provenienti da importanti casate e ancora abiti del 1860 che richiamano i fasti gattopardiani, abiti da gran corte con galloni che rievocano l’unità d’Italia, una rara camicia rossa di un garibaldino mirtese che prese parte alla battaglia di Milazzo e ancora livree di importante famiglie (Bordonaro, Schisò, Torricilli, Natoli, Rinaldi Gaetani ecc..), corpetti, un abito arbëreshë ed altri accessori.
La mostra nel suo genere è un unicum nel panorama della cultura siciliana e riecheggia un periodo storico di straordinaria importanza per le vicende dell’isola.
L’allestimento è a cura dell’Arch. Pippo Miraudo Direttore Artistico del Museo e dal Personale presente nella struttura museale di Mirto.

Segui BellaSicilia anche su Facebook, YouTube e Instagram

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento