Il Sindaco di Lampedusa insieme con i volontari “pulisce dalla plastica” la zona del Faro

A partire dal prossimo 31 agosto, la vendita e l’utilizzo di contenitori, stoviglie e ‘shopper’ monouso non biodegradabili.

Il Sindaco di Lampedusa Totò  Martello insieme con i volontari “pulisce dalla plastica” la zona del Faro

 “Abbiamo iniziato davvero a liberare Lampedusa dalla plastica: oggi abbiamo ‘ripulito’ la zona del Faro, presto ripeteremo l’iniziativa in altre aree dell’isola. Pochi giorni fa abbiamo pubblicato l’ordinanza con la quale l’amministrazione comunale vieta, a partire dal prossimo 31 agosto, la vendita e l’utilizzo di contenitori, stoviglie e ‘shopper’ monouso non biodegradabili. È un percorso importante e necessario, perché vogliamo bene alla nostra isola ed al nostro mare”. Lo dice Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa, che oggi insieme con un gruppo di volontari ha partecipato ad una iniziativa nella zona di Faro Capo Grecale promossa dal Comune, Area Marina Protetta, Legambiente, Terra, TartaLife, LampedusaToday, Fisa, Hub, Yoga, Associazione Armatori.

“Abbiamo raccolto una grande quantità di plastica – aggiunge Martello – ma anche altri materiali come legno, ferro, gomma, cartone e perfino il filo spinato che dovrebbe recintare l’area archeologica gestita dalla Sovraintendenza e che invece era da tempo arrugginito, sul terreno. Se vogliamo contribuire attivamente a tutelare l’ambiente ognuno di noi, singoli cittadini, enti ed istituzioni, deve fare la propria parte”.

Segui BellaSicilia anche su Facebook, YouTube e Istagram

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento