La Valle dei Templi, dall’alba al tramonto

Un cartellone estivo con ospiti di rilievo, da Elisabetta Pozzi a Dario Brunori. Itinerari segreti e visite alla luce delle lucciole


Per la Valle dei Templi di Agrigento, in assoluto il sito italiano che più è cresciuto in termini di ingressi e di gradimento del pubblico, si delinea un’estate straordinaria che fa allungare lo sguardo verso il milione di visitatori, obiettivo del 2018.
Il sito resterà chiuso soltanto qualche ora della notte, visto che il cartellone estivo accoglie sia reading classici all’alba, che spettacoli in notturna, itinerari guidati dalla luce delle “lucciole” e musica sotto il Tempio di Giunone. Oltre, naturalmente, alle visite quotidiane ad un sito unico al mondo, patrimonio UNESCO, che ad ogni scavo avviato, dimostra di tenere serbati altri segreti. Per questo motivo, le visite della Valle sono una vera propria esperienza, sensoriale, sociale, persino enogastronomica: sia che si seguano i percorsi abituali che permettono di scoprire la Valle, sia che si partecipi a visite immersive, di grande suggestione come possono essere quelle alla luce delle “lucciole” (collane luminose che segneranno il percorso dei visitatori, per incontrare i protagonisti della mitologia); o la discesa, con tanto di caschetto protettivo e lanterna, lungo gli Ipogei della Valle di età paleocristiana, attraverso le catacombe bizantine, per finire con un aperitivo al tramonto; o la visita all’area sacra della città antica, al sorgere del sole, completata da una colazione con granita e brioche.

I numeri della Valle dei Templi: soltanto a giugno si registra una crescita del 20 per cento in più rispetto allo stesso mese dell’anno scorso che aveva già totalizzato un 24 per cento in più. L’obiettivo del 2018 è quello di arrivare al milione di visitatori. Nel 2017 la Valle dei Templi ha registrato un numero altissimo di ingressi, 857.333 visitatori (ovvero il 31 per cento in più rispetto all’anno precedente); trend in salita che viene confermato anche nei primi cinque mesi del 2018 che già registrano un ulteriore incremento del 25 per cento grazie anche all’attivazione della vendita on line dei biglietti di ingresso.

Tanti gli spettacoli organizzati all’interno della Valle dei Templi: dal teatro classico alla scena sperimentale, concerti per orchestra e da camera, il Festival del cinema archeologico, eventi particolari e suggestivi come le albe al Tempio della Concordia o gli spettacoli al tramonto dedicati a famiglie e ai bambini. Infine, una mini rassegna teatrale di compagnie agrigentine, e una serie di spettacoli e concerti nel centro storico e a San Leone.

“Un’ulteriore, preziosa iniziativa del Parco di Agrigento: estendere la visita dall’alba alle ore notturne per permettere ai visitatori di vivere emozioni e sensazioni normalmente impossibili nel consueto orario di visita – spiega Sebastiano Tusa, assessore regionale ai Beni culturali e all’Identità siciliana – Vivere l’alba tra le suggestive ed evocative memorie della fantastica città di Akragas, è un’esperienza unica che certamente verrà apprezzata a livello nazionale e internazionale. Si tratta di una iniziativa che amplifica e qualifica ancora di più le già apprezzate qualità del Parco, che intendiamo estendere agli altri siti importanti della Sicilia. La speranza è non solo aumentare le visite ma contribuire al riscatto economico di questa terra partendo dai giovani coinvolti in queste iniziative”.

Segui BellaSicilia anche su Facebook, YouTube e Istagram

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento