“U Muzzuni”, il rito propiziatorio alla fertilità della terra ad Alcara Li Fusi

E’ la festa popolare più antica d’Italia. “U Muzzuni”, il rito propiziatorio alla fertilità della terra, si svolge nel cuore dei Nebrodi…

Si è ripetuto ad Alcara Li Fusi (Messina), così come da lunga tradizione, il rito del Muzzuni, la festa pagana più antica d’Italia. Attorno al Muzzuni (un altare formato da un vaso di terracotta e steli d’orzo e arricchito di drappi, “pizzare” e gioielli) si canta, si balla, si inneggia all’amore e alla vita.

Si tratta di un rito propiziatorio alla fertilità della terra, un inno al rigoglio della natura, all’amore e alla giovinezza. Nella festa del Muzzuni sono presenti i tratti distintivi di riti risalenti alla civiltà ellenica. La Festa originariamente coincideva con il Solstizio d’Estate e veniva celebrata il 21 giugno. Con l’avvento del Cristianesimo venne spostata al 24 Giugno, giorno dedicato a San Giovanni Battista, martire decapitato. Da allora elementi pagani e cristiani si mescolano in questo rito che si ripete da secoli facendo diventare “U Muzzuni” il rito pagano più antico d’Italia.

Anche quest’anno l’evento è stato seguito dall’emittente televisiva OndaTv canale 85 e www.ondatv.it

Da qualche anno l’evento è iscritto nel registro delle eredità immateriali della Regione Siciliana.

Segui BellaSicilia anche su Facebook, YouTube e Istagram

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento