Panchine letterarie a Capo d’Orlando

Verranno inaugurate domani mattina alle 9 nella Villa Europa, davanti il Palazzo Municipale

Le “panchine letterarie” realizzate dagli studenti della VB del Liceo Artistico di Capo d’Orlando.
Si tratta di un progetto dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Lucio Piccolo” in collaborazione con la Biblioteca Comunale e il Comitato Scientifico appositamente costituito.

Gli studenti hanno decorato quattro panchine con temi dedicati a Vincenzo Consolo, Lucio Piccolo, l’Acio e il carretto siciliano.storia della lotta al racket delle estorsioni partita da Capo d’Orlando negli anni ’90, grazie ai commercianti coraggio dell’Acio, si potrà percorrere lungo le panchine della villa comunale. Ma i sedili in marmo della Villa Europa, proprio davanti al palazzo municipale, racconteranno anche le “liriche” degli scrittori “nostrani” come Lucio Piccolo e Vincenzo Consolo. Cambia così volto la villa più grande dell’isola pedonale e questo grazie alla felice intuizione della consigliera comunale Daniela Trifilò che ha coinvolto gli studenti del Liceo Artistico della città.

Panchine d’autore quindi a Capo d’Orlando. Dopo le prime panchine, in questi giorni gli studenti completeranno l’opera che sarà inaugurata giovedì 31 maggio. Data nella quale giungerà a Capo d’Orlando, don Luigi Ciotti, presidente di Libera, il cartello di associazioni contro le mafie, che alle ore 18.30 nella Pinacoteca Comunale di via del Fanciullo, incontrerà la città per un incontro dal titolo “Le nuove resistenze”. Il programma prevede gli interventi del sindaco Franco Ingrillì, quella di Enzo Mammana, presidente dell’Acio ( l’Associazione commercianti ed imprenditori orlandini), di Salvatore Granata, di Legambienete Nebrodi e Tano Grasso, presidente onorario del Fai ( Federazione antiracket italiana) e primo presidente dell’Acio.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento