La Valle dei Templi di Agrigento

E’ uno dei siti italiani inseriti nel Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Vedi il video e continua a leggere…

E’ un’eccezionale testimonianza storica della Magna Grecia e della fondazione dell’antica colonia greca di Akragas, una delle più grandi città greche del Mediterraneo.

La Valle dei Templi sorge su un magnifico costone roccioso dominante il mare ed è caratterizzata dai resti di ben sette templi in stile dorico risalenti al V sec. a.C., tra cui il “Tempio della Concordia”, il tempio greco meglio conservato al di fuori della Grecia.

Nell’area archeologica sono presenti anche i resti del “Tempio di Zeus”, il terzo tempio greco al mondo per dimensioni.

Oggi il sito archeologico, uno dei più importanti della Sicilia, è fonte di turismo per l’intera città di Agrigento. Vedi il video di OndaTv canale 85 e www.ondatv.it

Diventata teatro della lotta fra Cartaginesi e Romani per il dominio sul Mediterraneo, la città cadde progressivamente in decadenza finché, conquistata dai Romani, venne soprannominata “Agrigentum”.

I templi, tutti esastili (con sei colonne sul lato frontale) tranne quello di Zeus Olimpio, sono stati costruiti in tufo calcareo, lungo un crinale impropriamente chiamato valle. Sono stati eretti nell’arco di un secolo (V sec. a.C.) e testimoniano la prosperità della città. I Cartaginesi, nel 406 a.C., devastarono con incendi i templi che vennero successivamente restaurati dai Romani (I sec. a.C.) nel rispetto dello stile originario dorico.

Nei secoli successivi, eventi sismici e la mano dell’uomo provocarono ingenti danni al sito.

La Valle dei Templi, poco fuori dalla città antica, vede la presenza di una ricca zona di necropoli greche, romane e paleocristiane. Preziose testimonianze del passato sono anche gli acquedotti, i mosaici dei pavimenti sopravvissuti nelle zone residenziali elleniche e romane e le Basiliche paleocristiane di epoca successiva, fra cui quella di “Villa Athena”, a poca distanza dal tempio della Concordia.

Il sito, con i suoi 1300 ettari, è l’area archeologica più grande del mondo. Da anni è gestito dall’Ente “Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi” e dal 1997 fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook: CLICCA QUI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento