Un parco Disneyland in Sicilia?

Ci sarebbe una nuova possibilità di realizzare il Parco divertimenti in Sicilia. Ecco dove…

Walt Disney Company potrebbe aprire un nuovo parco divertimenti in Italia, più precisamente in Sicilia. Già in passato la Walt Disney Company ha tentato di stabilire un primo contatto per l’apertura di un parco divertimenti sull’isola scegliendo come località la cittadina di Termini Imerese, a circa 30 chilometri di distanza da Palermo.

Nel febbraio del 2013, la Regione Sicilia ha ricevuto una lettera di interesse direttamente da Jay Visconti, Vice Presidente di Disney Media con un preventivo di costi di apertura di circa di 750 milioni di euro. Il dialogo con la regione però si concluse con un nulla di fatto a causa di una serie di incomprensioni, non ben chiarite dai vertici politici dell’epoca.

Oggi ci sarebbe una nuova possibilità di realizzare l’opera in Sicilia, almeno secondo quanto dichiarato da Gaetano Armao, Assessore all’Economia della Regione Sicilia. Il vice presidente della Regione ha parlato di un nuovo contatto con la Walt Disney Company ed ha annunciato che ci sarà un incontro ai primi di maggio.

Il sito di interesse scelto dalla Walt Disney Company sembrerebbe essere sempre quello di Termini Imerese anche se nelle scorse ore è arrivata la proposta del deputato regionale Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per Fratelli d’Italia, di realizzare il parco tra Milazzo e Barcellona PG.

“Apprezziamo la riapertura del dialogo tra i vertici della multinazionale Disney e la Regione Siciliana per l’interessamento dell’Assessore Armao. Riteniamo tuttavia che, – scrive Calafamo – qualora saltasse l’ipotesi Termini Imerese, noi abbiamo un’area tra Milazzo e Barcellona che potrebbe essere anche migliore per la vicinanza ai porti di Milazzo e Messina. Un parco di queste dimensioni, insieme alla già avviata strategia portuale protesa all’afflusso crocieristico, sarebbe un precedente anche per la Disney che potrebbe avanzare il suo primo parco divertimenti sul mare, con vista Isole Eolie, con annesse nuove attrazioni a tema. Un parco che farebbe aumentare il turismo dell’intrattenimento in una fetta di territorio già predisposta per questo tipo di sviluppo economico.”

Articolo di OndaTv canale 85 e www.ondatv.it

Segui BellaSicilia.it anche su Facebook: CLICCA QUI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento